Vacanze in Charter barca a vela: perché scegliere “Barcando Charter”

charter barca a vela

Antonio, poi vi spiegherò chi è, ha creato un neologismo sincratico (ndr, non è un nuovo virus) inventando il verbo “barcare“ che non è l’inizio o la fine di un viaggio in barca, cioè imbarcare o sbarcare, ma è il piacere di restare a bordo, e vi dirò di più, praticando il charter management e avendo contatti all’estero ecco la sua astuta “sincrasi”, formata da “barca“ e da “care”, da cui “barcare” e, come sappiamo, per gli anglofoni questa ultima parola significa “prendersi cura“. E poi mi domanderete: il gerundio presente che ci azzecca? Questo è il tocco finale che indica il ripetersi di una azione e quindi il movimento.

Stiamo parlando di “Barcando Charter” una realtà sorta da poco e già ben strutturata per la fusione di tre esperienze maturate ciascuna in filoni diversi dello stesso villaggio globale della nautica. C’è Antonio Palermiti, che porta in eredità la sua lunga esperienza di gestione del charter, maturata sia in Italia sia all’estero, con Luigi Coretti gestore da quasi un quarto di secolo del catalogo Adria Ship che vende in tutta Italia barche e catamarani di ogni tipo e di ogni misura e non poteva mancare una figura come Nicola Zottele, skipper, istruttore di vela, regatante e navigatore con qualche decina di migliaia di miglia alle spalle. Ecco il nocciolo duro da cui dipende l’operatività di Barcando Charter.

Barcando charter

La vocazione di Barcando Charter

Questa agenzia di charter barca a vela è collegata con tutto il mondo per offrire ovunque qualsiasi tipo d’imbarcazione, ma il cuore di Barcando Charter spasima soprattutto per la vela.

Attualmente dispone di una flotta di ben 21 Catamarani dell’ultimissima generazione, che sono stati costruiti dallo storico cantiere Catana e conosciuti con il marchio Bali. Non mancano nel catalogo di Barcando Charter anche le barche a vela tradizionali che, assieme ai catamarani, completano un elenco di 32 occasioni per noleggiare un’imbarcazione a vela scegliendo fra quattro diverse location, tutte particolarmente attraenti. Due affascinanti basi di Barcando Charter in Italia sono Capo d’Orlando affacciata sulle isole Eolie e la nuova Marina di Arechi, punto di partenza per le isole Flegree. Per “barcare” o meglio per chi desidera andar “barcando” tutto l’anno si può organizzare una vacanza o perfino svernare ai Caraibi, a Tortola la capitale delle Isole Vergini Britanniche, dove si trovano le barche e i catamarani di Barcando Charter.

Barcando Charter

Charter in barca a vela "alla faccia" del Coronavirus

Se siamo tutti d’accordo e stiamo ripetendo da tre mesi che “andrà tutto bene” ci si può prenotare tranquillamente per il charter barca a vela già per questa estate, e Barcando Charter farà quanto è richiesto affinché nessun cliente resti impigliato nella rete di decreti che possano ostacolare il godimento della vacanza in mare piuttosto che al mare.
Antonio per Barcando Charter ha previsto il “Coronavirus Policy“, la garanzia che “tutto è bene quel che finisce bene“, e cioè che si potrà rinviare il noleggio oppure, entro il termine concordato, cancellare gratuitamente la prenotazione.
Capo d’Orlando e la Marina di Arechi sono località attualmente esenti da contagi e, non appena avrete mollati gli ormeggi, se siete sani voi lo sarà anche tutta la vostra vacanza.
Ad esempio il catamarano Bali 4.3 ha la capacità di 800 litri d’acqua e altrettanti, che non servono, di gasolio; ha un frigorifero da 615 litri e una cucina identica a quella che avete lasciato a casa, con i più ampi e comodi spazi mai avuti o immaginati da altri catamarani sia per prendere il sole sia per isolarsi dagli altri.
Si gode la barca senza dover mai andare a terra: una vacanza tranquilla e sicura garantita da barcandocharter.com alla faccia del covid 19 che, garantisco io, non sa nuotare. 

Buon vento.

Da oltre 20 anni ci prendiamo cura della tua più grande passione: la vela. Siamo rivenditori esclusivi per l’Italia dei Catamarani Catana e Bali. Scopri il modello più adatto a te

Condividi:

Condividi:

Ti potrebbe interessare:

Adria Ship

Inventario di bordo

Quando ho abbandonato la mia prima barca a vela, lunga fuori tutto appena 7 metri, ho sbarcato le così dette “cose personali“ che non entravano

Nome barca

Il nome della barca

Quando stavate concludendo l’acquisto, sollecitati anche dall’abile venditore, non vi siete fatti mancare nulla sulla barca nuova fiammante che vi verrà consegnata nel cantiere o

Ti è piaciuto quest'articolo?

Ricevi in anteprima le novità in esclusiva.

Ti è piaciuto quest'articolo?

Ricevi in anteprima
le novità in esclusiva.