Bali 4.6 presente al prossimo Salone Nautico di Genova in prima mondiale

Bali 4.6

Il catalogo dei Bali by Catana conta ormai un numero di modelli a due cifre e la creatività del cantiere viene continuamente stimolata dalla crescente domanda di Bali, soprattutto a vela ed anche a motore, i quali, in soli cinque anni, hanno rivoluzionato il tradizionale layout dei catamarani imponendosi sul mercato. L’ultimo nato, il Bali 4.6, sarà presentato da Adria Ship in prima mondiale al prossimo Salone Nautico di Genova, in programma dall’1 al 6 ottobre. Appena era stato annunciato il lancio di questo modello, dai vertici di Catana Group, proprietari e produttori del marchio Bali ci confermano che risultano già venduti “sulla carta “ 50 esemplari. Nel CatSpace, un modello più piccolo che era stato lanciato lo scorso anno – esposto da Adria Ship quest’anno a Genova – avevamo assistito alla rivisitazione degli interni, che attraverso la rotazione di alcune cabine recuperava spazi consentendo una maggiore abitabilità. Il Bali 4.6, che ha il compito di mandare definitivamente in pensione il Bali 4.5 ( ndr. vecchio stile senza il portellone basculante), fa tesoro di queste soluzioni usate nel Catspace e in una delle quattro versioni, ruotando il verso di una cabina, realizza in quella accanto il raddoppio di 2+2 cuccette. Se considerate anche gli alloggi ricavati nelle due prue, destinati allo skipper e a un marinaio o a una hostess, il Bali 4.6 arriva a disporre di 12 comode cuccette in soli 14 metri.

Utilizzo del Bali 4.6

Se, come abbiamo visto, si può massimizzare l’accoglienza non è escluso che qualche armatore preferisca invece la versione “padronale“ in cui c’è un lato intero del Bali 4.6 dedicato a chi lo ho ha scelto per godere la crociera nel massimo comfort.
Per l’armatore esigente quindi il cantiere ha previsto: due guardaroba di grandi dimensioni, una toilette separata dal bagno, che termina con una ampia doccia e con spazi annessi in cui si può trovare lo spazio per una lavasciuga biancheria. Non può mancare, sempre restando in questa cabina armatoriale, qualche altro mobile basso e un divanetto che completa l’ angolo office dell’armatore. In definitiva il Bali 4.6 è attrezzato con le medesime comodità che sono state lasciate a casa dalla famiglia che ora si trova in crociera. La flessibilità delle versioni con le quali il Bali 4.6 si presenta fa si che questo catamarano sia anche ideale per il charter. La navicella centrale rispetta la mission dei catamarani Bali: un unico tavolo comodo e capiente “en plein air “ che può essere protetto dal sole, dalla pioggia e dal freddo senza innalzare precari e insicuri tendalini. Tutte le soluzioni innovative, più che essere qui descritte varranno la pena di essere viste, toccate dal vivo a Genova per poi poter materialmente salire sul flybridge e scoprire che in plancia c’è un salotto con un ampio prendisole che sommato a quello a prua distingue tutta la produzione dei catamarani Bali.

Tutti i Bali nascono dalla tradizione Catana

Se osserviamo la silhouette del Bali 4.6 noteremo subito la randa “square top“ che i velisti associano immediatamente alle barche da regata più aggressive. Non esageriamo al punto di parlare di regate, che se mai ci fossero, spetterebbe ai Catana difendere il proprio brand e quello dei Bali. Tuttavia il Bali 4.6 offre la possibilità di aumentare la superficie velica abbinando agli 80 mq della randa square top un opzionale “code 0” di altri 80 mq. La tela quindi non manca per far correre questo catamarano che pesca solo 1 metro e 22 centimetri. E’ equipaggiato con due motori standard da 45 hp con una opzione di sostituirli con altri da 57 hp. Il Bali 4.6 viene prodotto dai cantieri francesi Catana a Canet en Roussillon e quindi consegnato in Mediterraneo. La costruzione segue la collaudata tecnica di infusione di resina poliestere rinforzata dalla protezione anti osmosi di vinilestere nell’opera viva degli scafi. L’ arguta eliminazione della rete ha reso monolitica l’unione dello scafo con la coperta rendendo più rigida la costruzione di tutti i catamarani della linea Bali. Il dislocamento del Bali 4.6 a vuoto è di circa 13 tonnellate che possono arrivare a oltre 19 a pieno carico, basti pensare alla possibilità d’imbarcare 800 litri d’acqua e altrettanti di gasolio che, uniti al ricco arredo, può comprendere quasi tutti gli elettrodomestici di comune uso casalingo, compreso un frigorifero più il freezer di 610 litri complessivi. Il Bali 4.6 misura, fuori tutto, poco più di 14 metri e con la larghezza di 7.66 metri offre l’abitabilità e il confort che trovereste su di un monoscafo di non meno di 18/19 metri. A Genova, nello stand dell’ Adria Ship, situato nel Sailing World della banchina C, potranno essere ammirati il Bali 4.8, il Bali Catspace e toccate con mano tutte le caratteristiche del Bali 4.6 che qui sono state accennate e che li distinguono da qualsiasi altro tradizionale catamarano, poiché sono gli ormai famosi Bali by Catana. Buon Vento .

Da oltre 20 anni ci prendiamo cura della tua più grande passione: la vela.

Condividi:

Condividi:

Ti potrebbe interessare:

La bandiera giusta al posto giusto

Stavo percorrendo i pontili del nuovo e grande marina di Fano, quando fui attratto dalla bandiera d’armamento, inesorabilmente sfilacciata, che sventolava sull’asta di poppa di

Se business deve essere business sia

Genova che comunemente viene definita “La Superba” sta convalidando il proprio appellativo da quando ha deciso di surclassare Venezia, Barcellona, La Grande Motte, Monaco, la

L’arte dei nodi

Anch’io l’ho fatto, come immagino l’abbiano fatto molti altri. Con l’arrivo della mia prima barca ho acquistato immediatamente un libro dei “Nodi“, uno dei tantissimi manuali

Ti è piaciuto quest'articolo?

Ricevi in anteprima le novità in esclusiva.

Ti è piaciuto quest'articolo?

Ricevi in anteprima
le novità in esclusiva.

Vieni al Salone Nautico di Genova?

Scopri i modelli presenti in fiera

Vieni al Salone Nautico di Genova?

Premi uno dei tasti a destra e scopri le anteprime italiane e i modelli presenti in fiera.